domenica 4 novembre 2012

IKEA ... my personal nightmare. Parte prima.

Lo dico subito: detesto andare all'Ikea ! Nella scala dei divertimenti "andare all'Ikea" arriva subito dopo "assemblea condominiale" e "aspettare in sala d'attesa dal medico di famiglia" ! Detesto andare all'Ikea perché so. So che sarà il mio incubo personale, la mia odissea per un semplice motivo: troppa scelta ! Ed a me troppa scelta mi provoca stress !

Esempio: ho visto una bella borsa, niente di firmato, probabilmente un fake, prezzo modico. Fantastico ?! No, perché avevo la scelta tra un color mattone-arancione, un verde bottiglia, un viola stupendo, un fantastico rosso ciliegia, un bellissima ocra (ho detto ocra non ho detto senape, non fate le furbe !) o il classico nero. Giuro che mi veniva da piangere. Per poco non sono tornata a casa senza borsa. Poi, dopo qualche ora, ho scelto quella color mattone-arancione e ne sono contenta ma ancora uscendo dal negozio ho pensato che anche quella color ocra o quella color rosso ciliegia ... no, tanto per farvi capire ...

Ecco, devo andare all'Ikea perché devo finalmente arredare il mio piccolo studio, la mia cameretta. Avevo una mezza idea di rivolgermi ad un mobiliere ma lui mi avrebbe fatto delle domande alle quali non avrei saputo rispondere tipo "Ma Lei su questa parete preferisce un armadio a 6 ante con 4 ripiani e 8 cassetti o piuttosto una composizione di libreria a 12 ripiani affiancata da un armadio a 4 ante di vetro satinato e 24 cassetti ??" (ma che cazzo ne so io ?!)

Partiamo per l'Ikea, l'uomo ed io, l'uomo con un entusiasmo quasi infantile, io con il catalogo vecchio del 2012, 5 fogli con misure ed indicazioni di mobili scelti con "Artikelnummer", metro e 3 biro (non si sa mai!).  
Considerando che la nostra macchina è lunga quasi 6 metri io preferisco sempre parcheggiare in un parcheggio periferico anche se mi devo fare un chilometro a piedi, almeno al mio ritorno la macchina sarà ancora lunga quasi 6 metri. Nooooo, l'uomo deve parcheggiare il più vicino possibile all'ENTRATA barra USCITA ! E' disposto ad aspettare un quarto d'ora, fare un altro quarto d'ora di manovre con questa bestia di macchina per esclamare poi con grande soddisfazione: "Vedi, amore, proprio a 2 passi ... così dopo facciamo meno fatica col carrello, sei d'accordo, amore ??" 

 

Entriamo e l'uomo si attrezza con catalogo nuovo, metro, blocchetto, 5 matitine Ikea e borsa gialla ... Per un secondo mi viene l'idea di mollarlo nello spazio bambini e di gettarlo nella piscina piena di palline colorate ...


ma ci tiene così tanto, dai me lo porto appresso.
Cominciamo a seguire l'itinerario gentilmente elaborato dal Signor Ikea in persona. Per limitare l'ansia che mi affligge preferisco passare un po' in fretta nei reparti che non mi interessano ma ... Nooooo, l'uomo si deve sedere su ogni divano, ogni poltrona ed ogni sedia esclamando ogni volta con grande entusiasmo: "Sapessi come è comodo questo divano, amore !!" Si, grande amore uomo, però sei seduto su un divano rivestito di tessuto prezioso color panna a 5 posti con penisola ... che punto 1. sulla nostra parete di 2 metri e qualcosa non ci sta e punto 2. essendo il nostro nucleo familiare composto da te, da me e da un piccolo ma atletico Boston Terrier ci sarà un motivo perché non tanto tempo fa abbiamo optato per un divano a 3 posti di pelle vintage che diventa più bello ogni volta che il sopracitato Boston Terrier ci salta su e giù e su e giù e su e giù ... no, niente, tanto per farvi capire l'odissea che sto vivendo ...  


Io sono fermamente convinta che la specie degli architetti vivono in tende ! Non vivono in case ! Altrimenti non riesco a spiegarmi il fatto che tu architetto mi pesti sia il calorifero che il cifulotto dell'aria confezionata condizionata in mezzo alle palle sull'unica parete dritta della mia cameretta ! Questo piccolo insignificante particolare per farvi capire con quanta fatica ho elaborato un mezzo progetto per l'arredo ... 



Arriviamo (dopo qualche ora) nel reparto scrivanie ... mi assale il panico perché la scrivania Smadal da me scelta del catalogo del 2012 non c'è più !  Mi rivolgo alla gentile signora vestita di giallo che mi propone subito altre 1000 soluzioni ... nooooo, non lo puoi fare gentile signora vestita di giallo, proponimi 2 soluzioni, una bianca, una nera, altrimenti non ce la faccio ! E mentre sono lì nel mio dilemma l'uomo, fregandosene di me, del mio dilemma e dell'itinerario elaborato dal Sig. Ikea prende la scorciatoia del "Torna ai salotti" e sparisce dalla mia vista ...

Scelta la scrivania vengo a sapere che anche la libreria Smadal che era ton sur ton con la scrivania Smadal non esiste più. Con un certo entusiasmo la gentile signora vestita di giallo mi dice: "Ma cara, ma ci componiamo una bella libreria Besta come vuole Lei !" Nooooo, il Besta nooooo ! Avete presente il Besta ?? 1000 soluzioni di librerie, armadi, ripiani, ante in 1000 colori ?? Seguendo la gentile signora vestita di giallo verso il reparto Besta sussurro con voce piccola, quasi senza fiato per la paura: "Bianca, 60 cm di larghezza, alta meno di 1 e 80 per via del cifulotto dell'aria confezionata condizionata, non mi faccia vedere altro, non ce la faccio !" ...   

Ma l'uomo ... dov'è ?? In quel preciso istante sento la simpatica voce di una altra gentile signora vestita di giallo che comunica tramite altoparlante: " Il piccolo Filippo vestito di jeans e giacca verde militare sta cercando la sua mamma e può essere prelevato all'Information Desk del reparto cucine !" Grazie, arrivo. Reparto cucine ? Ma non era sparito verso i salotti ?
 
Ecco, l'unica grande soddisfazione ... il Billy !!! Sfondo un portone aperto, vero ? Eeeeh cari, un bel Billy non ce lo nega nessuno ! I miei vecchi Billy hanno 27 anni, sono sopravissuti a 5 traslochi e oggi prestano ancora servizio nel garage. Arrederei tutta la casa di Billy perché il Billy è facile: 4 misure, 4 colori, pochi cazzi ! Infatti il mio nuovo Billy, sempre bianco, sempre 80 cm, sempre alto 2 metri e 02 lo scelgo con una disinvoltura pazzesca ... 


Bene, proseguiamo, con il piccolo Filippo tenuto stretto per la manina (non mi scappi un altra volta !), sosta obbligatoria al ristorante per le polpette Koettbullar purpette svedesi ... allora ve lo dico: le Koettbullar purpette svedesi dell'Ikea fanno schifo ! Se capita l'occasione vi faccio io le Frikadellen purpette tedesche ! Ma cosa sarebbe l'Ikea senza purpette fredde con salsa fredda e patatine fredde ? 




L'enorme reparto dei cazzimazzi lo passiamo abbastanza in fretta anche se il piccolo Filippo liberandosi violentemente dalla mia mano fa dei tentativi di buttare nella borsa gialla candele, portacandele, cuscini ed altre cianfrusaglie completamente inutili. Io ormai sono esausta e strabica dalla stanchezza e visto che dobbiamo ancora cercare i cartoni dei mobili scelti nei meandri del magazzino Ikea tiro via il piccolo Filippo con forza (colui che minaccia comunque di rivolgersi al telefono azzurro se non può almeno prendere una confezione da 100 candeline bianche)... 
Grazie alla mia organizzazionen tedeschen il carico dei cartoni si svolge senza grossi intoppi anche se ad ogni mia indicazione: "Billy, scaffale 26, posto 28!" il piccolo Filippo risponde con: "Sei sicura, amore ??" ...

Paghiamo, sosta obbligatoria nel mini market Ikea per comprare un qualcosa che nessuno mangerà mai ed all'uscita il piccolo Filippo, ritornato uomo, il grande amore uomo mio non manca ad esclamare con grande orgoglio: " Puuuuuh amore, IO sono completamente esausto, per fortuna che abbiamo la macchina così vicina, sei d'accordo, amore ??"

Ho dimenticato qualcosa ? No. Aaaah voi dite il montaggio dei mobili Ikea ?
Ma quella del montaggio è poi tutta un'altra storia .....
A breve: IKEA montaggio ... my personal nightmare. Parte seconda.

   

16 commenti:

  1. Hahaha, anch' io odio IKEA, BRICCO o simili. Peró, dai, hai avuto una forte mano nella scelta definitiva dall'UOMO, comsigli preziosi. Una domanda, ma perché non ti sei portata anche l'ometto, visto che all'Ikea puó entrare anche lui?
    Peró, diamo a Cesare quel che é di Cesare e all'UOMO quel che é dell'UOMO. Il tuo é un uomo pragmatico. Anch'io faccio come lui, piazzo la macchina proprio all'entrata, mentre mio marito gira-e-gira....in ricerca del posto perfetto. A volte per andate in piazza Brá a Verona parcheggiamo a Vicenza....non so se rendo l'IKEA !
    Ma c'è una cosa che io Doro in Ikea: i PEPPARKAKOR, quei dolcetti meravigliosi con la peppe e lo zenzero.
    Bene, ora che the HEADQUATER di BloggHer é arredato, non ci sono piú scuse; attendiamo nuove pagine e nuovi spunti sul blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey Taty, questa volta ho visto che anche Nino potrebbe partecipare all'incubo con guinzaglio e museruola .. ecco, quella della museruola è già uno scherzo ! Fino a qualche tempo fa il cane sarebbe dovuto stare in una specie di box nel carrello dove però il Nino con i suoi 11 kg di bontà non ci stava. Francamente preferisco lasciarlo a casa tranquillo, più che altro ho paura che potrebbe marcare il territorio ... io prendo sempre la salsina al senape ed aneto per il salmone, visto che prossimamente dovrò ritornare all'Ikea prenderò i pepparkakor ... già il nome fa ridere !

      Elimina
  2. Mia cara BloggHer, l'ho letto e riletto due volte, poi sono scesa in cucina, mi sono fatta una tazza di the, sono tornata al Pc e letto e riletto altre due: sei mitica!!!! Sono piegata in quattro dal ridere, mi fa male la pancia e mi vedo il piccolo Filippo gironzolare solo, perduto e abbandonato tra i salotti bianchi IKEA...Il tour del grande preuso-mobilificio vedo che è un incubo comune :-)
    Personalmente detesto le polpette Ikea, ma il pane coi mirtilli mi fa gola!!! Peccado che il Sabaudo nonme lo lasci mai comperare per timore di dover montare anche quello!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti faccio ridere, sister mia ! Ridere fa bene ! La prossima volta, e mio malgrado ci sarà ben presto una prossima volta, lo metto direttamente al guanziglio il piccolo Filippo ...

      Elimina
  3. Odio scrivere con l'Ipad e tutto quello che ha il touch screen...quando vado a rileggere, vedo lettere mancanti o doppie lá dove non ci stanno proprio...Io sono una di vecchio stampo, voglio avere la percezione tangibile di aver schiacciato un tasto, ecco perche odio l'Iphone e adoro il Blackberry! Quindi correggo il testo sopra: Headquarters e adoro....hihihihigi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho riso un po' ... pensavo avessi bevuto un buon bicchiere di vino per il pranzo della domenica ...

      Elimina
  4. Sei fortissssima !!! scrivi benissimo e pensare che sei tedesca :-) mi sono messa a ridere da sola Duke mi guardava un po' perplesso di questi tempi e' cosi difficile scrollarsi di dosso i problemi ! Noi abbiamo " vissuto " all'Ikea per 1 mese intero tre anni fa per l'acquisto di Tuttti i mobili di casa mia e di mia madre 2 cucine 5 armadi sala bagni studio . L'uomo attrezzato con tanto di piantina multimediale costruisce il tutto con gg di lavoro poi stampa l'elenco dei mobili preciso di misure cm e mm ... fa tutto lui. Io ogni tanto guardo qua' e la' e dico "Mi e' venuta una idea "... e l'uomo sa che sara' qualcosa sicuramente che lo coinvolgera' in un altro lavoro :-) Adoro Ikea per il reparto piante ... le porterei a casa tutte !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti, cara Dani ! Se posso portare anche solo 5 minuti di divertimento, di relax e di bello sono contentissima ! Mi rendo conto che più scrivo più divento sicura, poi qualche errore mi sarà perdonato proprio perchè sono crucca ... :-) Anche noi abbiamo vissuto l'incubo della cucina: se sopravvivi ad una cucina Ikea non ti ammazza più niente ! :-)

      Elimina
  5. Ciao, scrivi davvero bene complimenti!! Ho letto molto volentieri la tua avventura/incubo all'Ikea :) Sono una nuova fan!! :)

    http://thefashionshadowbygiulia.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey Giulia, benvenuta e grazie mille dei complimenti ! Sono andata a curiosare sul tuo blog ... siamo andati online tutte e due a settembre, tu hai fatto 200 fans in un mese ... impressionante ! Complimenti davvero !
      Con la ricerca BloggHer mi trovi anche su FB e su Twitter ! A presto !

      Elimina
  6. condivido pienamente coi commenti precedenti : scrivi bene e sei molto divertente(... e sarcastica). brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia, mi rende veramente felice leggere che vi divertite , che vi faccio divertire e che vi piacciono questi 5 minuti di divertimento che vi posso regalare durante la giornata. Più scrivo più diventerò sicura e disinvolta !

      Elimina
  7. Leggendo il tuo post mi è venuto in mente mio padre che, come te, detesta alla follia l'Ikea, si innervosisce e si fa prendere dall'ansia se qualcosa che vuole non c'è, non è come pensava, ecc.
    Tant'è che ci siamo stati 1 volta sola! Io e mia mamma ci perderemmo le ore, lui non ne vuol sapere!
    Per fortuna tra poco la mettono a casa mia e ci andremo senza lui XD
    Comunque post divertente!!


    baci G
    Chanel giveaway su In Moda Veritas: Vinci Frenzy
    IMV su Facebook
    IMV su Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Greta, mi piace se i miei lettori si divertono !!

      Elimina
  8. hahaha!! povera :P
    io adoro l'ikea invece =)
    ps nuova follower, ti aspetto da me, baci baci

    RispondiElimina
  9. Ciao Uptown Girl, benvenuta !! Uptown Girl è un bel nome per un blog, complimenti ! Verrò sicuramente a curiosare sul tuo blog , a presto !

    RispondiElimina